Merchandising

merchandising

Merchandising, cos’è?

 

Nell’ “Ulisse”, James Joyce scrive: “Ecco da cosa si vede il buon commerciante. Ti fa comprare quello che lui vuol vendere”. Ma con questi accorgimenti saranno i clienti stessi a desiderare proprio quel prodotto.

Scegliere la propria fetta di mercato, analizzare il pubblico, aprire un negozio, lavorare su un e-commerce…e poi? Come vendere?

Appare sempre più chiaro che non sia solo un prodotto di qualità a rendere vincente un’azienda, ma anche il modo in cui viene presentato questo e il concept generale. Del “come” vendere, soprattutto nell’ottica dei punti vendita fisici (ma anche di quelli online) si occupa il merchandising, ramo del marketing.

Data per assodata la qualità del prodotto da vendere, quali sono le linee guida da seguire quindi per concretizzare il suo potenziale? Miliardi, una sola, tantissime: per ciascuno possono essere validi uno o tutti i suggerimenti, ma certo uno fra tutti è valido in generale: contestualizzare. Creare una storia nella quale inserire uno o più prodotti, una linea che i potenziali clienti possano seguire e attraverso la quale creare un legame con loro che permanga a lungo termine.

Questo concetto può valere per le vetrine fisiche come online, creando in quest’ultimo una collezione che racchiuda i prodotti all’interno di una stessa storia o messaggio.

Facciamo degli esempi: Un marchio vende capi d’abbigliamento eleganti, principalmente da uomo… certo però che un outfit elegante maschile non è completo (e quindi non darebbe un messaggio chiaro al potenziale cliente) senza alcuni accessori, come ad esempio un orologio da polso.

E un negozio di mobili vintage, non venderebbe meglio una scrivania mettendoci sopra un diario, una candela, un calamaio, e magari un orologio da tasca?
Anche se questi “dettagli” non faranno parte della vendita finale, contestualizzeranno il vero prodotto avvicinandolo alla vita del potenziale cliente.

Lo stesso vale online: presentare i prodotti all’interno di una storia, sia rappresentata da un’immagine o da un breve video, aiuterà il cliente a pensare al prodotto come “già suo”, come fosse già parte della sua quotidianità. E come farebbe quindi a non comprarlo per renderlo effettivamente sua proprietà?

L’utilizzo di un contesto non è solo utile alla pura e semplice vendita, ma anche al creare una brand awareness a 360° gradi: se questi dettagli porteranno il logo del marchio, creeranno un’immagine nella mente del cliente che non si fermerà al semplice prodotto, ma che toccherà vari ambiti della sua vita facendo ricordare la vostra azienda anche a lungo termine.

Per questo Intermedia Time propone orologi che possano diventare parte integrante del vostro piano di merchandising, rimodellando lo stile in base al vostro concept ed alla vostra storia, per ottimizzare le vendite di un determinato prodotto ma soprattutto per inserire il vostro marchio nella “vetrina” dei ricordi dei clienti.